In uno studio pubblicato su Frontiers in Veterinary Science i ricercatori hanno studiato la sicurezza e la tollerabilità di dosi crescenti di tre formulazioni di olio di cannabis, contenenti prevalentemente CBD, THC, o CBD e THC  rispetto al placebo nei cani. 

Lo studio è stato condotto su venti cani Beagle sani, divisi in cinque gruppi di trattamento con olio con predominanza di CBD, olio con predominanza di THC, olio con predominanza di CBD/THC (1.5:1), placebo all’olio di girasole, placebo all’olio di trigliceridi a catena media. 

Sono state somministrate fino a 10 dosi crescenti degli oli con almeno 3 giorni di separazione tra le  dosi.

Dai  risultati è emerso che l’escalation della dose della formulazione dell’olio con predominanza di CBD si è dimostrata sicura come il placebo e più sicura dell’escalation della dose di oli contenenti THC (olio CBD/THC o olio THC).

Gli  eventi avversi (AEs) sono stati riportati in tutti i cani dei cinque gruppi e la maggioranza (94,9%) è stata lieve. Gli eventi avversi gravi/rilevanti dal punto di vista medico (0,8% di tutti gli EA) si sono manifestati come sintomi costituzionali (letargia, ipotermia) o neurologici (atassia) e si sono verificati principalmente nei due gruppi che hanno ricevuto oli contenenti THC (olio di CBD/THC o olio di THC). 

I ricercatori riferiscono che “nel complesso, i cani hanno tollerato un’ escalation di dose dI olio con predominanza di CBD, sperimentando solo lievi AEs. Il profilo di sicurezza favorevole di 10 dosi crescenti di un olio CBD contenente 18,3-640,5 mg di CBD per dose (~2-62 mg/kg) fornisce la prova comparativa che, alle dosi da noi studiate, una formulazione di olio con predominanza di CBD era più sicura e più tollerata nei cani rispetto alle formulazioni di olio contenenti concentrazioni più elevate di THC”.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/32118071