Un gruppo di ricercatori di diverse università spagnole, ha proposto “l’interesse clinico di introdurre il concetto più ampio di “Sindrome da Spasticità-Plus” per fornire un quadro unificato per la gestione di tutti i sintomi correlati all’aumento del tono muscolare della spasticità” 

Attraverso la valutazione di  un buon numero di studi clinici e anche studi osservazionali è emerso che  il trattamento con Cannabis Medica (THC:CBD) della spasticità muscolare è associato con il miglioramento di diversi altri sintomi quali crampi, dolore, sonno, funzione della vescica, affaticamento e tremore.

I ricercatori concludono sostenendo che “I numerosi e variegati sintomi associati alla Sclerosi Multipla richiedono una gestione complessa con più farmaci, tutti con potenziali effetti collaterali che possono esacerbare altri sintomi e con potenziali interazioni farmacologiche. Il riconoscimento che un buon numero di sintomi della Sclerosi Multipla potrebbe avere una patofisiologia di fondo comune o stretta, o rispondere a una singola terapia, sotto forma di una nuova e ampia “Sindrome da Spasticità-Plus” può aiutare a semplificare il trattamento di questi sintomi con agenti come i cannabinoidi che colpiscono i recettori CB1 e CB2.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/32256440