Uno studio condotto dal Dipartimento di Psichiatria e Scienze Comportamentali della Johns Hopkins University School of Medicine, Baltimora, ha valutato se la disponibilità di Cannabis possa influenzare il consumo di oppioidi nel trattamento del dolore.

Lo studio ha analizzato i risultati di una survey online sulla frequenza del consumo di Cannabis e di oppioidi, la dipendenza da essi, la gravità del dolore ed è  emerso che “la disponibilità di Cannabis  può ridurre modestamente la domanda di oppioidi e può quindi servire come potenziale mezzo per mitigare alcuni dei rischi associati alla prescrizione di oppioidi per la gestione del dolore”.

https://journals.sagepub.com/doi/10.1177/0269881120914211