Categoria: NEWS

Utilizzo topico dell’olio di CBD per il trattamento del dolore neuropatico periferico.

Utilizzo topico dell’olio di CBD per il trattamento del dolore neuropatico periferico.

Gli autori di uno studio controllato con placebo su 29 pazienti affetti da neuropatia periferica sintomatica, hanno dimostrato che “l’applicazione transdermica dell’olio di CBD può ottenere un miglioramento significativo del dolore e di altre sensazioni disturbanti in pazienti con neuropatia periferica”. Nel gruppo di 15 pazienti che ha utilizzato l’olio di CBD è stato riscontrato, rispetto al gruppo placebo, una riduzione significativa del dolore intenso, dolore acuto e delle  sensazioni di freddo e prurito e non sono stati riportati eventi avversi.

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/31793418

Gli effetti della cannabis nel trattamento dell’epilessia farmaco resistente in una serie di casi studiati dall’Università di Napoli “Federico II”

Gli effetti della cannabis nel trattamento dell’epilessia farmaco resistente in una serie di casi studiati dall’Università di Napoli “Federico II”

L’ Università di Napoli “Federico II”, Italia, ha presentato una serie di casi retrospettivi di 5 pazienti con epilessia farmaco resistente, che hanno beneficiato del trattamento con olio di cannabis di grado medico. Dopo il trattamento tutti i pazienti hanno riportato una riduzione della frequenza e della gravità delle crisi ed altri effetti benefici senza effetti collaterali rilevanti. 

Gli autori hanno concluso che, nonostante “le piccole dimensioni del campione e la natura aperta dei dati, l ‘MGC (cannabis di grado medico) può essere usato con successo per trattare la DRE (epilessia resistente ai farmaci). Questo è particolarmente vero se si considera che non esiste alcuna opzione terapeutica valida per questi pazienti e che l’MGC era estremamente ben tollerato”.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/31776867

Nuovi effetti dei cannabinoidi sui disturbi da uso di alcol attraverso l’asse microbiota-intestino-cervello

Nuovi effetti dei cannabinoidi sui disturbi da uso di alcol attraverso l’asse microbiota-intestino-cervello

L’Istituto di Scienze Cognitive e il Dipartimento di Psicologia e Neuroscienze dell’Università del Colorado Boulder, in una recente review, affrontano il tema degli effetti dei cannabinoidi , in particolare del CBD, e dell’ alcol nel sistema digestivo, nel sistema immunitario e nel sistema nervoso centrale, noti come asse microbiota-intestino-cervello (MGBA). Diversi studi suggeriscono che  i cannabinoidi e in particolare il CBD possono conferire effetti benefici sull’ MGBA ed esercitare effetti di riduzione dei disturbi da abuso di alcol.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/31803950

Cannabis medica nel trattamento del dolore in ortopedia.

Cannabis medica nel trattamento del dolore in ortopedia.

In risposta ad un crescente interesse sull’uso della cannabis medica in ortopedia, una recente  review ha riunito tutta la letteratura presente sull’efficacia dell’uso dei cannabinoidi nella gestione del dolore legato a condizioni ortopediche. 

Dall’analisi dei diversi studi, seppur siano emersi risultati positivi sull’efficacia della cannabis nel trattamento di questa tipologia di dolore, è risultato difficile, per la diversità di metodologie utilizzate, chiarire in modo univoco aspetti relativi al  dosaggio, sulle vie e sulla frequenza di somministrazione.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/31782292

Nuova collaborazione tra Regione Toscana e Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare per la ricerca e la produzione di Cannabis Medica.

Nuova collaborazione tra Regione Toscana e Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare per la ricerca e la produzione di Cannabis Medica.

Dall’esigenza di acquisire dati clinici per avvalorare i profili di sicurezza ed efficacia della Cannabis in ambito terapeutico, nasce un nuovo progetto triennale tra la Regione Toscana e lo Stabilimento Chimico Farmaceutico. Il progetto é stato approvato con una delibera presentata dall’assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi nel corso dell’ultima seduta di giunta. Tre gli ambiti di intervento: produzione di infiorescenze per uso terapeutico, standardizzazione di estratti oleosi, disegno e conduzione di sperimentazioni cliniche.

https://www.quotidianosanita.it/regioni-e-asl/articolo.php?articolo_id=79024