Categoria: Ultime notizie

Nuova collaborazione tra Regione Toscana e Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare per la ricerca e la produzione di Cannabis Medica.

Nuova collaborazione tra Regione Toscana e Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare per la ricerca e la produzione di Cannabis Medica.

Dall’esigenza di acquisire dati clinici per avvalorare i profili di sicurezza ed efficacia della Cannabis in ambito terapeutico, nasce un nuovo progetto triennale tra la Regione Toscana e lo Stabilimento Chimico Farmaceutico. Il progetto é stato approvato con una delibera presentata dall’assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi nel corso dell’ultima seduta di giunta. Tre gli ambiti di intervento: produzione di infiorescenze per uso terapeutico, standardizzazione di estratti oleosi, disegno e conduzione di sperimentazioni cliniche.

https://www.quotidianosanita.it/regioni-e-asl/articolo.php?articolo_id=79024

In aumento nelle universitá americane corsi di laurea e programmi formativi sulla Cannabis Medica

In aumento nelle universitá americane corsi di laurea e programmi formativi sulla Cannabis Medica

Sono in aumento le offerte formative dedicate alla Cannabis medica da parte delle universitá statunitensi. Da segnalare il corso di laurea magistrale (Master of Science) in Medical Cannabis Science and Therapeutics attivato presso la University of Maryland-School of Pharmacy e l’insegnamento in Medicinal Plant Chemistry che si aggiunge al corso di laurea triennale (Bachelor of Arts degree) presso la Minot State University (North Dakota). Nel modulo formativo in Medicinal Plant Chemistry gli studenti acquisiranno elementi di estrazione,  separazione e analisi dei componenti della Cannabis Medica. 

https://shadygrove.umd.edu/academics/degree-programs/ms-medical-cannabis-science-and-therapeutics

https://www.minotstateu.edu/enroll/programs/medicinal-plant-chemistry.shtml

Pubblicati i risultati di uno studio osservazionale sull’ impiego della Cannabis Medica nel paziente anziano

Pubblicati i risultati di uno studio osservazionale sull’ impiego della Cannabis Medica nel paziente anziano

Pubblicati sulla rivista Journal of Clinical Medicine i risultati dello studio osservazionale dell’ Università Ben-Gurion del Negev, in Israele, su 184 pazienti di etá superiore i 65 anni trattati con la Cannabis Medica. I pazienti sono stati trattati da aprile 2017 a ottobre 2018. Gli outcomes hanno riguardato l’ aderenza al trattamento, la valutazione globale dell’efficacia e gli eventi avversi dopo sei mesi di trattamento. Dopo sei mesi di trattamento, il 58,1% dei pazienti utilizzava ancora la Cannabis. Il 33,6% dei partecipanti riportava eventi avversi, i più comuni erano capogiri (12,1%) e sonnolenza e affaticamento (11,2%). L’ 84,8% degli intervistati riportava un certo grado di miglioramento delle condizioni generali di salute, inclusi dolore e problemi del sonno, che non potevano essere trattati con i farmaci.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/31683817

I Centers for Disease Control and Prevention degli USA hanno presentato i primi risultati delle ricerche in corso per accertare la causa delle lesioni polmonari legate allo svapo di eliquid contenenti THC.

I Centers for Disease Control and Prevention degli USA hanno presentato i primi risultati delle ricerche in corso per accertare la causa delle lesioni polmonari legate allo svapo di eliquid contenenti THC.

I Center for Disease Control and Prevention (CDC) hanno annunciato i primi risultati delle ricerche in corso per accertare la causa delle lesioni polmonari legate allo svapo che negli States hanno colpito 2.051 persone, uccidendone 39. Da recenti test di laboratorio su campioni di liquido raccolto dai polmoni di 29 pazienti di 10 Stati sono state trovate tracce di una potenziale tossina: la vitamina E acetato, utilizzata come additivo nella produzione di prodotti per sigarette elettroniche o vaping. La vitamina E acetato non provoca danni se ingerita come integratore vitaminico o applicata sulla pelle, ma se inalata, può interferire con il normale funzionamento polmonare. I CDC precisano che per il momento il nesso causale fra la Vitamina E acetato e i danni riscontrati  è ancora da dimostrare e che ci potrebbero essere altre sostanze responsabili. 

https://www.cdc.gov/tobacco/basic_information/e-cigarettes/severe-lung-disease/need-to-know/index.html

http://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=78599

Al via il progetto TWENTY21 il primo e più grande registro europeo di pazienti trattati con la Cannabis Medica.

Al via il progetto TWENTY21 il primo e più grande registro europeo di pazienti trattati con la Cannabis Medica.

Il Drug Science, il principale organo scientifico indipendente del Regno Unito sulle droghe, ha lanciato il progetto TWENTY21, il primo e il più grande registro europeo di pazienti trattati con la Cannabis medica. L’obiettivo del progetto sarà quello di raccogliere a livello europeo un gran numero di  prove a sostegno dell’efficacia della cannabis terapeutica. Secondo gli ideatori entro il 2021 verranno arruolati 20.000 pazienti affetti dalle seguenti patologie:

• Dolore cronico;

• Disturbo d’ansia;

• Epilessia;

• Sclerosi multipla;

• Disturbo post traumatico da stress (PTSD);

• Disturbo dell’uso di sostanze (come strategia di riduzione del danno); 

• Sindrome di Tourette.

Il progetto ha raccolto il sostegno della Royal College of Psychiatrists, della British Pain Society e della United Patients Alliance e di aziende private del settore.

https://www.theguardian.com/society/2019/nov/03/medical-cannabis-uk-clinical-trial-patients-nhs

In Francia, l’Assemblea Nazionale approva sperimentazione clinica sulla Cannabis ad uso medico.

In Francia, l’Assemblea Nazionale approva sperimentazione clinica sulla Cannabis ad uso medico.

In Francia, l’Assemblea Nazionale ha dato il via libera ad una sperimentazione di due anni sulla Cannabis ad uso medico nel quadro del progetto di bilancio della Securité Sociale 2020. La sperimentazione, giá approvata dall’ Agenzia Nazionale per la Sicurezza dei Medicinali ( ANSM – Agence Nationale de Sécurité du Médicament et des Produits de Santériguarderá circa 3000 pazienti con diverse patologie e coinvolgerá piú centri ospedalieri di riferimento. 

https://www.francetvinfo.fr/sante/drogue-addictions/cannabis/cannabis-therapeutique-l-assemblee-nationale-autorise-une-experimentation-sur-deux-ans_3674799.html