Un team di ricercatori di diverse Universitá e centri di ricerca americani ha esplorato gli atteggiamenti e le conoscenze di neurologi, infermieri e farmacisti che operano in USA riguardo la Cannabis e i trattamenti a base di Cannabinoidi. 

Lo studio é stato effettuato attraverso una survey online nel periodo da Agosto a Settembre 2018 e ha coinvolto 451 operatori sanitari.

E’ emerso che l’80% dei partecipanti sostiene l’uso dei Cannabinoidi, in particolare il Cannabidiolo, per l’epilessia, ma il 40-50% non ha familiarità con la farmacologia e le applicazioni cliniche. Il 43% é favorevole alla legalizzazione della Cannabis ad uso ricreativo. 

I farmacisti hanno ottenuto un punteggio più alto nel test della conoscenza rispetto ai neurologi e agli infermieri, ma gli infermieri presentano atteggiamenti più favorevoli rispetto ai neurologi e conoscenze più elevate rispetto ai farmacisti. 

L’accesso degli Stati alla Cannabis e le politiche favorevoli sul posto di lavoro sono associate a conoscenze più elevate e ad atteggiamenti più favorevoli. 

Gli autori hanno concluso che: “gli operatori sanitari vedono il potenziale nelle terapie con Cannabis, ma segnalano significative lacune nella conoscenza. È necessaria una formazione professionale sui Cannabinoidi per rispondere alla crescente domanda da parte dei pazienti e dei fornitori di conoscenze sulle terapie con Cannabinoidi”.

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/32442891/